La pulizia perfetta

Posted by on gen 26, 2014 in consigliutili | Commenti disabilitati

Realizzare una pulizia completamente professionale implica che debba effettuarsi con il minor costo e utilizzando il minor tempo possibile, oltre a permettere che risulti sostenibile dal punto di vista ambientale e non generi disagi a chi ha richiesto il servizio.

Per questo bisogna far attenzione ai quattro fattori variabili -azione meccanica, azione chimica, temperatura e tempo- che compongono il conosciuto cerchio di Sinner, una formula semplice che spiega il ciclo che conviene seguire in qualunque lavoro di pulizia.

Questi fattori si combineranno in maniera differente a seconda dello sporco, della superficie da pulire e dei mezzi che si hanno a disposizione per ridurre il tempo impiegato senza aumentare il resto dei fattori. Secondo la teroia del circolo di Sinner se uno dei fattori diminuisce dev’essere compensato con un altro o più fattori. Per ogni tipo di superficie o macchia i fattori vengono dosati in una determinata maniera. il professionista delle pulizie deve conoscere come agiscono i fattori per ogni tipo di sporco.

Ogni azione, infatti, richiede una formulazione concreta dei vari fattori, per cui è fondamentale conoscerli per realizzare sempre una pulizia di qualità senza danneggiare nessuna superficie:

Azione meccanica: È l’operazione attraverso cui si elimina lo sporco e può essere manuale -per esempio il movimento della mano quando si passa un panno per eliminare la polvere- o meccanica -nei casi in cui si utilizzi un macchinario per realizzare l’attività, come possono essere le spazzole di una lavasciuga. È fondamentale conoscere gli strumenti che si utilizzano nella pulizia perché un cattivo uso può deteriorare rapidamente le superfici.
Azione chimica: Comprende l’insieme di prodotti chimici da utilizzare in ogni pulizia. Si tratta di uno dei fattori fondamentali visto che bisogna sempre scegliere un prodotto che si adatti al tipo di pulizia e utilizzarlo nelle dosi raccomandate dai produttori -sarà l’unica maniera di ottenere ottimi risultati senza danneggiare le superfici e la salute delle persone.
Temperatura: Influisce sull’efficacia del prodotto chimico impiegato anche se non è un fattore eccessivamente determinante perché, anche se facilita la pulizia in caso di sporco grasso, ci sono materiali che non resistono alle alte temperature.
Tempo: Dipende dal tipo di superficie che si sta pulendo, lo sporco accumulato, il prodotto utilizzato -tutti richiedono un tempo minimo per un risultato soddisfacente- e se si realizza una pulizia manuale o attraverso un macchinario.